Social day
  • è cittadinanza attiva.
  • è sporcarsi le mani.
  • è formazione.
  • è volontariato.
  • è raccolta fondi.
  • è fare assieme.
  • è costruire futuro.

Seleziona un'area del mondo:

America Europa Asia Oceania Africa

Countdown

14 aprile 2018
Ti aspettiamo!

Saremo in più di 10.000 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori della provincia di Vicenza, Treviso, Padova, Verona, Trento, Pisa, Lodi e Milano.

Filtra i progetti

Africa

TANZANIA - Prima le mamme e i bambini

TANZANIA - Prima le mamme e i bambini

Periodo: 2017

Luogo: Africa - Idete, Njombe, Tanzania

Finanziamento: ??? euro

Area: Social Day Vicenza

Idete è un villaggio di circa 400 abitanti, di cui il 60% bambini. Dista circa 100 km da Njombe, il principale centro abitato della zona dove sono presenti un ospedale e altri servizi. Le condizioni igieniche sanitarie sono assai carenti. La zona è ricca di corsi d’acqua ma la peculiarità degli insediamenti stessi, rende difficile ed oneroso l’approvvigionamento dell’acqua, reperibile solamente nei fondi valle. Vi sono pertanto gravi problemi di natura sia alimentare che di igiene personale e collettiva, con diffusione di malattie infettive e verminosi. A ciò va aggiungersi una malnutrizione diffusa. Tutto ciò, oltre alla difficoltà di raggiungere il primo ospedale (4 giorni a piedi perché non ci sono mezzi di trasporto e il cellulare è utilizzabile dopo 4 ore di viaggio) causa un alto tasso di mortalità infantile. Negli ultimi anni inoltre si è avuto un forte incremento nella diffusione dell’AIDS tanto da dover considerare il distretto di Njombe una tra le aree a maggior prevalenza della patologia al mondo. L’obiettivo generale del progetto è realizzare una sala parto e un reparto maternità e pediatrico. Ciò consentirà di ridurre la mortalità materna e neo- natale e la mortalità infantile e di migliorare le condizioni di salute delle famiglie di Idete grazie ad una campagna di educazione alla salute per tutto il villaggio, partendo dall’informare le donne e le mamme. Benificiari diretti del progetto saranno: i bambini (circa 240), le mamme, la popolazione locale (circa 400 persone) che sarà coinvolta nel Comitato di Gestione per il coordinamento del progetto. Il progetto è la prosecuzione di altri progetti finanziati nei Social Day precedenti (2012-2015), prevede il coinvolgimento della popolazione in modo da evitare incongruenze con gli equilibri sociali preesistenti. Il personale impiegato verrà preso in carico dal governo Tanzaniano e questo garantirà continuità al progetto. Il coinvolgimento di 4 giovani del Social Day consentirà tanto ai giovani del villaggio che a loro stessi uno scambio culturale vero.

Sito web: www.progettozatterablu.it/solidarieta-internazionale/

COSTA D'AVORIO - Una scuola per Ganlè

COSTA D'AVORIO - Una scuola per Ganlè

Periodo: 2017

Luogo: Africa - Ganlè, Biankouma, Costa d'Avorio

Finanziamento: ??? euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto “Una scuola per Ganlè” nasce da una coppia di sposi che diversi anni fa hanno lasciato la Costa d’Avorio, che li ha visti nascere e crescere e che hanno dovuto abbandonare a causa delle continue tensioni sociali che sono culminate tensioni sociali che sono culminate con la sanguinosa guerra civile dell’anno 2010. Il progetto intende realizzare una scuola ove i bambini possono andare e rimanere in classe anche quando piove o fa troppo caldo. Il lavoro di costruzione sarà svolto da maestranze composte soprattutto da giovani del villaggio di Ganlè e dei villaggi vicini in modo da creare un coinvolgimento diretto della popolazione con l’intento di spingerle a realizzare altri progetti in futuro. Per il momento i giovani del villaggio stanno costruendo i mattoni necessari per le fondamenta della scuola. Responsabile del progetto sarà Frate Antonio Forchini dei Frati Cappuccini. Attualmente l’edificio utilizzato come scuola è composto da assi di legno e paglia, un edificio precario che con il vento si rovina subito. La costruzione di un nuovo edificio fatto di mattoni permetterà ai bambini di frequentare la scuola con qualsiasi tempo. Il progetto si rivolge a 150 bambini della scuola primaria e coinvolge nella costruzione i giovani del villaggio e dei villaggi vicini.

TANZANIA - Dal seme al cibo

TANZANIA - Dal seme al cibo

Periodo: 2016

Luogo: Africa - Iringa, Kilolo, Tanzania

Finanziamento: 30% euro

Area: Vicenza

Nel distretto di Kilolo, l’unica attività economica di rilievo è l’agricoltura, la quale impiega oltre il 90% della popolazione attiva. Nonostante il recente sviluppo, il settore rimane dominato da un’agricoltura di sussistenza e una percentuale consistente della popolazione vive, ancora, in condizioni di insicurezza alimentare. Il progetto vuole migliorare le condizioni di vita, rafforzando l'empowerment comunitario e la sostenibilità dello sviluppo agricolo locale attraverso la distribuzione di kit per orti e animali da cortile, per incrementare la produttività dei piccoli nuclei familiari, e attivazione di campagne educative per sensibilizzare la popolazione locale sull’importanza di una corretta alimentazione.

Sito web: www.frontierenuovecefa.eu

BURKINA FASO - Radio Soleil

BURKINA FASO - Radio Soleil

Periodo: 2016

Luogo: Africa - Gaoua e Pan, Burkina Faso

Finanziamento: 30% euro

Area: Vicenza

In questi anni il Burkina Faso sta attraversando un processo di decentralizzazione, ove la radio svolge un ruolo sociale fondamentale nell’informare e sensibilizzare la popolazione sulle sfide della democrazia per uno sviluppo durevole. Il paese è attualmente diviso in 13 regioni, ma non tutte godono delle stesse opportunità mediatiche, tra cui la regione sud-ovest - provincia di Poni - che dista 300 chilometri dalla capitale.
L’associazione Cercle de Réflexion et d’Action Citoyenne et Sociale (CRACS), la quale si occupa di formazione ed educazione, vuole sopperire a queste disuguaglianze attraverso la creazione di una radio multilingua per i giovani (e non solo) con lo scopo di sensibilizzare al senso civico, alla cittadinanza attiva e ai diritti umani.

Sito web: www.macondo.it

SENEGAL - Energia solare e agricoltura nella zona di Mekhé

SENEGAL - Energia solare e agricoltura nella zona di Mekhé

Periodo: 2016

Luogo: Africa - Mekhé e Cherif Ka, Senegal

Finanziamento: 45% euro

Area: Social Day Treviso - Padova

Il progetto realizzato in parternariato con l'Associazione senegalese UGPM ha l'obiettivo di contribuire al raggiungimento di una situazione di sovranità alimentare nel villaggio di Chérif Ka attraverso l’aumento della disponibilità idrica per il villaggio.
Le attività da realizzare saranno: la realizzazione di di un nuovo pozzo per l’acqua nel villaggio di Chérif Ka; l'installazione di un impianto ad energia solare che consentirà di pompare l’acqua del nuovo pozzo; l'avvio di attività di orto-frutticoltura .
Ne beneficerà l’intera comunità del villaggio di Chérif Ka, pari a circa 540 abitanti, e tutta la zona di Mekhè.

L’accesso all’energia è cruciale per favorire l’avvio di un processo di sviluppo nelle zone rurali.
Si prevede che nei prossimi 20 anni la rete elettrica raggiungerà meno della metà dei villaggi rurali del Senegal, la realizzazione di impianti alimentati ad energia solare diventa quindi una valida alternativa che, oltre a garantire l’illuminazione pubblica e l’accesso all’energia in generale, consente di avviare progetti di sviluppo dell’agricoltura tramite l’irrigazione.
Si passa così da un modello agricolo basato sulla produzione durante la stagione delle piogge, ad un modello che permette di produrre durante tutto l’anno con un impatto positivo sulla ricchezza della dieta locale e sui livelli di reddito.

Sito web: www.fratellidelluomo.org

CIAD - Salute e istruzione, affinchè il sogno diventi realtà a Koumra

CIAD - Salute e istruzione, affinchè il sogno diventi realtà a Koumra

Periodo: 2015

Luogo: Africa - Koumra, Ciad

Finanziamento: 30% euro

Area: Social Day Vicenza

Da oltre 10 anni l’Associazione Amiciad sostiene nel sud del CIAD due foyers (comunità alloggio) che accolgono
complessivamente 52 ragazzi/e, dai 6 ai 18 anni, provenienti dai villaggi della Prefettura di Koumra, per
permettere loro di frequentare la scuola. Il presente progetto mira a colmare alcune lacune di tali case,
almeno in parte, permettendo l’accesso all’acqua corrente e realizzando una biblioteca.

Sito web: www.amiciad.com

TANZANIA - Ustawi, una scuola per Idete

TANZANIA - Ustawi, una scuola per Idete

Periodo: 2015

Luogo: Africa - Idete, regione di Iringa, Tanzania

Finanziamento: 30% euro

Area: Social Day Vicenza

IDETE è un villaggio di circa 400 abitanti, di cui il 60% sono bambini. Dista circa 100 km da Njombe, il
principale centro abitato della zona dove sono presenti un ospedale e altri servizi. Il progetto, promosso dall’Associazione Dei Due Terzi, nasce dall’incontro con gli abitanti di Idete, in base ai bisogni espressi dagli stessi: la realizzazione di una strada percorribile da Idete a Njombe (già realizzata), un dispensario e una scuola primaria.

Sito web: www.progettozatterablu.it/solidarieta-internazionale/

BURKINA FASO - Progetto Mamma!

BURKINA FASO - Progetto Mamma!

Periodo: 2015

Luogo: Africa - Cascades, Hauts Bassins e Sud Ouest, Burkina Faso

Finanziamento: 90% euro

Area: Social Day Verona

Il programma Mamma! è al fianco di 60 mila madri e altrettanti bambini da 0 a 5 anni di 3 regioni del Burkina Faso (Cascades, Hauts Bassins e Sud Ouest) dove il tasso di malnutrizione è tra i più elevati del Paese.
ProgettoMondo Mlal ha avviato un programma di prevenzione e cura della malnutrizione basato sul protagonismo delle comunità dei villaggi, in particolare sulle giovani mamme, e sul rafforzamento del personale dei Centri di Salute pubblica, così da garantire alle singole comunità una collaborazione più pronta e una cura efficace dei bambini malnutriti.

Sito web: www.progettomondomlal.org/progetto.php?id=211&setlan=it

SENEGAL - Energia solare e agricoltura nella zona di Mekhé

SENEGAL - Energia solare e agricoltura nella zona di Mekhé

Periodo: 2015

Luogo: Africa - Zona di Mekhé, Senegal

Finanziamento: 45% euro

Area: Social Day Treviso - Padova

L’accesso all’energia è cruciale per favorire l’avvio di un processo di sviluppo nelle zone rurali e si prevede che nei prossimi 20 anni la rete elettrica raggiungerà meno della metà dei villaggi rurali del Senegal.
La realizzazione di impianti alimentati ad energia solare diventa quindi una valida alternativa che, oltre a garantire l’illuminazione pubblica e l’accesso all’energia in generale, consente di avviare progetti di sviluppo dell’agricoltura tramite l’irrigazione, in modo da produrre cibo non solo durante la stagione delle piogge.

L'obiettivo del progetto, di cui UGPM (Union des Groupements Paysans de Mekhé, organizzazione contadina che riunisce più di 5.000 agricoltori) è partner locale, è quello di contribuire al raggiungimento di una situazione di sovranità alimentare nei villaggi di Chérif Ka, Risso ed in altri villaggi della zona attraverso (2200 persone circa): la realizzazione di un nuovo pozzo a Chérif Ka; l'approfondimento del pozzo di Risso; l'installazione di un impianto ad energia solare a Chérif Ka che consentirà di pompare l’acqua del nuovo pozzo e l'avvio di attività di orto­frutticoltura in entrambi i villaggi ed integrazione con le attività di allevamento.

Sito web: www.fratellidelluomo.org/

TANZANIA - Con i più vulnerabili

TANZANIA - Con i più vulnerabili

Periodo: 2014

Luogo: Africa - Dar es Salaam

Finanziamento: 30% euro

Area: Social Day Vicenza

Frontiere Nuove opera in questo contesto da 25 anni su due categorie: i disabili e gli albini. Mancando un aiuto economico da parte dello Stato per i disabili, le famiglie sono in forte difficoltà; di recente anche gli albini sono considerati disabili dalle Leggi Statali. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare la situazione cercando di inserire, in particolar modo le mamme, nel mondo del lavoro. L’intervento intende contribuire alla promozione e al rafforzamento del settore culturale Dar es Salaam ed intende dimostrare come l’arte e la cultura possono essere motore di sviluppo sociale ed economico in un paese come la Tanzania.

Sito web: www.frontierenuove.eu/vuln.php

TANZANIA - Serra e aula informatica per il Campus di Hagafilo

TANZANIA - Serra e aula informatica per il Campus di Hagafilo

Periodo: 2014

Luogo: Africa - Njombe

Finanziamento: 30% euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto prevede la creazione di un laboratorio informatico “mobile” al Campus di Hagafilo dove il Social Day ha già permesso di realizzare il nuovo acquedotto. La scuola, orientata ad offrire agli studenti e studentesse una professione capace di elevarli dallo stato di povertà, ha tra le materie insegnate un corso di informatica svolto nei due Campus (Mfereke e Hagafilo). Il progetto intende acquistare dei computer portatili in modo da svolgere più lezioni in entrambi i campus.

Sito web: www.gioviale.org

TANZANIA - Acquedotto per il Campus di Hagafilo

TANZANIA - Acquedotto per il Campus di Hagafilo

Periodo: 2013

Luogo: Africa - Njombe

Finanziamento: 12.810,00 euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto ha l’obiettivo di realizzare due nuovi impianti idrici presso il campus di Hagafilo (qui la vecchia
pompa meccanica è spesso rotta e di difficile e onerosa manutenzione): impianti necessari a fornire la quantità d’acqua necessaria al fabbisogno degli abitanti del campus e alle attività agricole e di allevamento
funzionali alla sussistenza.

Sito web: www.gioviale.org

SENEGAL - Appoggio allo sviluppo locale

SENEGAL - Appoggio allo sviluppo locale

Periodo: 2013

Luogo: Africa - Malika

Finanziamento: 3510 euro

Area: Social Day Treviso - Padova

Obiettivi del progetto: prevenire il lavoro in discarica di bambini (7-12 anni) e ragazzi (13-18 anni) fornendo adeguate alternative formative e avviare attività economiche sostenibili nel Comune di Malika - promuovere la raccolta diffferenziata dei rifiuti.
Attività previste:
- Fornire attività di sostegno scolastico a 82 bambini dai 7 ai 13 anni provenienti da famiglie disagiate del Comune di Malika
- Assicurare la formazione professionale di 50 adolescenti dai 14 ai 18 anni
- Svolgere attività di formazione per migliorare le capacità professionali degli amministratori, dei funzionari pubblici e dei rappresentanti della società civile del comune di Malika
- Costituire un fondo di micro-credito, per promuovere nuove attività imprenditoriali
- Avviare un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti in tre quartieri del Comune di Malika.

Sito web: www.fratellidelluomo.org/

TANZANIA - Camion del The

TANZANIA - Camion del The

Periodo: 2012

Luogo: Africa - Lupembe, Njombe

Finanziamento: 8.700,00 euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto, a cura del Coordinamento GPL (Giustizia, Pace e Legalità) di Bassano del Grappa, ha lo scopo di arrivare ad acquistare un camion per il trasporto di foglie del the da donare alla Cooperativa “ LFCJE” di Lupembe, nel distretto di Njombe in Tanzania. “TeaTruck” si contraddistingue per essere un progetto di raccolta fondi diffuso, un’opportunità per tradurre concretamente il concetto dello “sporcarsi le mani” offendo supporto ad una realtà formata interamente da personale tanzaniano e che dà lavoro ad oltre 6.000 persone.

Sito web: www.camiondelthe.org/

SUDAN - Formazione Scolastica

SUDAN - Formazione Scolastica

Periodo: 2010

Luogo: Africa - Diocesi di Kosti

Finanziamento: 2730,00 euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto di sostegno al Sudan nella Parrocchia di Wad Medani e nel villaggio di Renk della Diocesi di Kosti
mira alla formazione scolastica di centinaia di bambini nella missione comboniana di Wad Medani, attraverso il finanziamento dello stipendio di maestri di scuola elementare ed asili. Finanzia inoltre la formazione dei docenti delle scuole gestite dalla Parrocchia di Renk.

TANZANIA - JambonNJombe

TANZANIA - JambonNJombe

Periodo: 2009

Luogo: Africa - Distretto di Njombe

Finanziamento: 13.067,00 euro

Area: Social Day Vicenza

Il progetto, sostenuto dall’ATS JAMBO NJOMBE di Bassano costituita da 4 Cooperative sociali bassanesi, prevede la costruzione di un Politecnico di 6 dipartimenti strutturati con aule, laboratori, mense, dormitori sia per gli alunni che per gli insegnanti ed il costo complessivo ammonta a circa € 1.500.000 con una compartecipazione locale pari al 35%.
L’ATS Jambo Njombe si è impegnata a raccogliere e donare in tre anni circa € 110.000 necessari alla realizzazione del dipartimento di Falegnameria.

Social Day 2007: € 2.407,00
Social Day 2008: € 7.050,00
Social Day 2009: € 3.610,00

Sito web: www.jambonjombe.org

TOP