Social day
  • è cittadinanza attiva.
  • è sporcarsi le mani.
  • è formazione.
  • è volontariato.
  • è raccolta fondi.
  • è fare assieme.
  • è costruire futuro.
Sei uno studente?

Partecipa al Social Day! In questa giornata potrai scegliere di lavorare per un’intera mattinata e donare il tuo compenso per finanziare dei progetti di solidarietà scelti. Puoi svolgere la tua attività presso un’impresa (azienda, negozio, bar..), un ente locale, un’associazione, un patronato, un privato.
Le attività possono essere di varia natura, ad esempio: spolverare scaffali, tagliare l’erba, dipingere staccionate, svuotare garage, intrattenere gli anziani alla casa di riposo, riorganizzare il magazzino, servire caffè, lavorare in biblioteca, ecc... La ricerca dell’attività da svolgere è affidata a te! Contatta un privato/azienda/ente, illustragli l’iniziativa utilizzando la brochure di presentazione e concorda orari e compenso.
Se non sei fortunato nella ricerca, chiedi ai tuoi compagni dello staff del Social Day della tua scuola, potranno darti una mano.

Non esiste una regola che determini l’ammontare dell’offerta. Il privato/azienda/ente si accorda precedentemente con i ragazzi sulla base di criteri di sensibilità e equità rispetto all’attività che si andrà a svolgere e alle finalità del progetto Social Day.

Per assicurare la totale trasparenza delle donazioni e validare la bontà del progetto, il Comitato Garanti del Social Day, composto da 4 giovani, monitorerà costantemente la fase di raccolta e di destinazione di tutti i proventi devoluti nell’ambito dell’iniziativa Social Day.

Aspetti legali:
L’attività svolta rientra in un programma di formazione della scuola e non è equiparabile né riconducibile ad alcuna forma di rapporto lavorativo.
L’attività del Social Day rientra nel P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa) della tua scuola. In tal senso, nello svolgimento delle attività godi di una tutela in conformità ai parametri dell’assicurazione sottoscritta dalla tua scuola.

Sei un privato/azienda/ente

Offri ai ragazzi un’attività da svolgere per mezza giornata e contraccambia facendo una donazione nell’ambito della campagna di raccolta fondi del Social Day..

Nell’ambito di tale progetto, l’attività svolta rientra in un programma di formazione della scuola e non è equiparabile né riconducibile ad alcuna forma di rapporto lavorativo. L’attività del Social Day rientra nel P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa) della scuola a cui i ragazzi sono iscritti. In tal senso, nello svolgimento delle attività ogni ragazzo gode di una tutela in conformità ai parametri dell’assicurazione sottoscritta dalla sua scuola

Non esiste una regola che determini l’ammontare dell’offerta. Il privato/azienda/ente si accorda precedentemente con i ragazzi sulla base di criteri di sensibilità e equità rispetto all’attività che si andrà a svolgere e alle finalità del progetto Social Day.

Per assicurare la totale trasparenza delle donazioni e validare la bontà del progetto, il Comitato Garanti del Social Day, composto da 4 giovani, monitorerà costantemente la fase di raccolta e di destinazione di tutti i proventi devoluti nell’ambito dell’iniziativa Social Day.

Fai parte di un’associazione che promuove progetti di cooperazione?

Il percorso di formazione alla partecipazione e al volontariato che coinvolge i ragazzi del Social Day si muove con la finalità intrinseca di raccogliere fondi da destinare a progetti di cooperazione; promuovere in una giornata simbolica l’azione di una Città Sensibile in cui le giovani generazioni “chiamano” il territorio ad attivarsi in iniziative solidali, attraverso modalità ispirate allo sporcarsi le mani e al fare insieme, restituisce concretezza e tangibilità al finanziamento economico ai progetti.

I progetti finanziati grazie ai proventi del Social Day sono selezionati dagli studenti partecipanti mediante il “Bando Social Day”. L’intento non è certo quello di giudicare la qualità o l’urgenza di un progetto solidale rispetto ad un altro, quanto piuttosto sperimentare con i ragazzi/e, in maniera seria e coerente, un processo di scelta democratica.

Se fai parte di un'associazione o di un movimento e stai cercando fondi per un progetto di cooperazione, scarica il “Bando Social Day” e partecipa! (non tutte le aree provinciali selezionano i progetti da finanziare mediante Bando. Per avere maggiori informazioni contattaci).

Countdown

14 aprile 2018
Ti aspettiamo!

Saremo in più di 10.000 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori della provincia di Vicenza, Treviso, Padova, Verona, Trento, Pisa, Lodi e Milano.

Social Day 2017 in cifre

9.350 ragazzi/e partecipanti

88.200,00 euro di fondi raccolti

Territori coinvolti coinvolti 28 comuni del territorio bassanese e Altopiano di Asiago, Thiene, Schio e comuni limitrofi, Valdastico e Valposina, Vicenza, Arzignano e Montecchio Maggiore; Mogliano Veneto,Castelfranco Veneto, Montebelluna, Paese, Vidor, Zerobranco, Volpago e Valdobbiadene (TV); Rubano (PD), Milano. (+ Valdastico, Padova, Pederobba, Rivergaro, Gossolengo, Trento, Verona, Cuneo, Bolzano, Cesena, Pisa, Lodi, Treviso.)

Offerenti lavoro (65) Istituti Scolastici (75 (102)plessi scolastici) tra elementari, medie e superiori; più di 200 Associazioni di Volontariato, Organizzazioni del Terzo settore e gruppi informali. 53 Comuni e più di 1.500 datori di lavoro tra aziende, negozi, associazioni di varia natura e famiglie

TOP