Social day
  • è cittadinanza attiva.
  • è sporcarsi le mani.
  • è formazione.
  • è volontariato.
  • è raccolta fondi.
  • è fare assieme.
  • è costruire futuro.

05 aprile 2018 « Torna indietro

I progetti finanziati

Rigorosamente selezionati dai giovani del Social Day

I progetti finanziati

La raccolta fondi proveniente dai tanti adulti che accoglieranno i ragazzi nelle loro attività - dalla manutenzione del verde alla mungitura, dalla pittura a graffiti al lavoro d’ufficio, dalle pulizie dell’oratorio al commesso del centro storico, dalla collaborazione con numerose associazioni del territorio alla produzione di orti comuni - andrà a finanziare per l’area vicentina quest’anno i seguenti progetti:

1) 22,5% della raccolta fondi, “Un sorriso per i bambini della discarica” (Associazione Ida Onlus), l’allestimento di un centro di accoglienza per bimbi dai 4 ai 7 anni, per allontanarli dalla discarica nella quale non troveranno futuro;
2) 22,5%, “Quando la terra trema possono cadere tutti i muri ma non il sorriso” (Associazione Casa Gandhi), la ricostruzione sostenibile degli edifici colpiti dal sisma in Chapas, la realizzazione di attività produttive e l’istituzione di laboratori ludico-ricreativi e formativi per i ragazzi che hanno perso la possibilità di frequentare la scuola;
3) 22,5%, “Uno spazio di socialità in Giordania” (Associazione Non Dalla Guerra), l’offerta di un luogo dove i giovani possano incontrarsi, contrastando l’emarginazione e facilitando i contatti fra profughi e locali, e promuovendo attività di formazione e volontariato a Madaba;
4) 22,5%, “Ora o mai più” (Associazione Women for Freedom Onlus), il contrasto al traffico di ragazze dal Nepal all’India con attività di pattugliamento della zona, salvataggio, tutela e riabilitazione delle vittime, oltre che attività di formazione e sensibilizzazione locale-

Per l'area di Padova e Treviso, e per la Toscana e la Lombardia, il 45% andrà a “Mojoca, Movimento Giovani di strada di Città del Guatemala”, l’accompagnamento di ragazzi di strada affinché possano progettare nuovi percorsi di vita con opportunità finora per loro inedite; l'altro 45% a “Vivere a Malika, nonostante la precarietà economica e la presenza della discarica” in Senegal, la possibilità per cento piccoli operatori economici di accedere al microcredito e ad iniziative di formazione per migliorare le proprie attività.

Per l'area di Trento e Verona, il 90% finanzierà “Mai più malaria”, in Burkina Faso, un sostegno al contributo della società civile alla gestione della salute pubblica, favorendo quindi un processo di responsabilizzazione locale, sia in termini di presa a carico della malaria, sia in termini di promozione di pratiche efficaci di prevenzione tra la popolazione

Infine, tutto il Social Day italiano finanzierà con il 10% della raccolta fondi il progetto “Teranga” (Cooperativa Di Tutti I Colori e Associazione “Libera”), la costruzione di una rete sociale per fronteggiare il rischio della solitudine ed emarginazione dei richiedenti asilo, soprattutto nel momento di uscita dal progetto di accoglienza, attraverso l’organizzazione di attività ricreative, sportive, di formazione e di socializzazione.

Vedi anche

Countdown

14 aprile 2018
Ti aspettiamo!

Saremo in più di 10.000 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori della provincia di Vicenza, Treviso, Padova, Verona, Trento, Pisa, Lodi e Milano.



TOP