Social day
  • è cittadinanza attiva.
  • è sporcarsi le mani.
  • è formazione.
  • è volontariato.
  • è raccolta fondi.
  • è fare assieme.
  • è costruire futuro.

17 luglio 2017 « Torna indietro

Social Day 2018: nuovi cittadini, dal locale al globale

"Social Day - Nuovi cittadini, dal locale al globale" è la nuova casa del Social Day per il prossimo anno: quattro regioni coinvolte per continuare a ...cambiare le regole.

Social Day 2018: nuovi cittadini, dal locale al globale

La lunga strada verso il Social Day 2018, che sarà venerdì 13 e sabato 14 aprile, è cominciata.

“Social Day: nuovi cittadini dal locale al globale” è un progetto di cittadinanza attiva e partecipazione cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), rivolto a bambini/e e ragazzi/e della fascia 6 -19 anni al fine di favorire la diffusione di una cultura di solidarietà e di volontariato. Il progetto sarà attivato in Lombardia, Toscana, Trentino e Veneto e avrà due obiettivi, uno di natura sociale ed uno di natura solidale. I ragazzi di tutti i territori coinvolti, infatti, adeguatamente accompagnati, potranno sperimentare sul campo il loro essere cittadini attivi, rendendosi veri protagonisti all’interno della propria comunità con l’obiettivo di aiutare realtà distanti dalla loro. Le attività proposte in classe in questo percorso formativo hanno un carattere di educazione non formale per promuovere negli alunni lo sviluppo dei concetti di cittadinanza attiva e solidarietà attraverso l’esperienza diretta, in maniera concreta e autonoma. I temi trattati permetteranno di sviluppare una maggiore sensibilità e consapevolezza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza tramite l’effettiva valutazione dei bisogni fondamentali e di riflettere sulle disuguaglianze presenti tra i paesi del mondo supportando la crescita del senso di giustizia e responsabilità. Inoltre attraverso questo percorso i singoli ragazzi potranno sperimentare come, con le attività da loro proposte a livello locale, possano realmente contribuire ad un effettivo cambiamento delle dinamiche globali di cooperazione internazionale e aiuto umanitario, creando così un senso collettivo di lavoro comune con l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze e le discriminazioni.

Le azioni concrete che danno vita alla giornata del Social Day sono le più varie e si possono realizzare a scuola o presso le molteplici realtà del territorio: insieme agli alunni si concorderanno le tipologie di attività e gli orari, si definiranno i soggetti da coinvolgere per la raccolta fondi (compagni di scuola, genitori, imprese private, persone esterne etc.) e si stabilirà quale contributo devolvere in solidarietà. A titolo di esempio, si possono citare alcune delle attività svolte nelle passate edizioni e declinate in vario modo in base all’età dei partecipanti: mercatini solidali, lavori di tutela del verde pubblico, concerti, spettacoli, attività presso imprese pubbliche o private. Le attività a beneficio della comunità saranno individuate grazie all’appoggio delle amministrazioni comunali, delle scuole stesse, della rete di associazioni e organizzazioni del terzo settore (associazioni di volontariato, di promozione sociali, sportive ecc.), dei commercianti e dei piccoli imprenditori; oppure avvalendosi del supporto di genitori, parenti, vicini e amici. Le attività svolte nella giornata del Social Day avranno molteplici ricadute positive sui territori nei quali verranno realizzate: sia nel momento della loro attuazione, perché i giovani contribuiranno a tutelare e valorizzare la loro città come bene comune, sia a lungo termine, perché l’esperienza di volontariato permetterà di generare nuove relazioni e sinergie positive. La cittadinanza tutta avrà modo di interagire con i ragazzi creando un ponte tra i giovani e il territorio. Verrà organizzato anche un percorso di formazione per gli insegnanti che precede l’inizio dei laboratori con i ragazzi, al fine di fornire strumenti operativi per integrare il tema della cittadinanza globale nei programmi didattici.

Un po' di storia

Il progetto Social Day nasce in Europa negli anni ’70 ed arriva in Italia nel 2006. Promosso da una ventina di cooperative e associazioni, viene supportato e realizzato dall’Associazione Fratelli dell’Uomo Onlus già da cinque anni, con il coinvolgimento sempre più ampio di giovani e realtà territoriali. L’undicesima edizione del Social Day del 2017 ha visto la partecipazione di più di 9000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado delle province di Lodi, Padova, Pisa, Trento, Treviso, Verona e Vicenza ed ha permesso di raccogliere 88.200 euro destinati al finanziamento di 7 progetti di cooperazione, sviluppo ed impegno civico in Italia e nel mondo.

Al progetto aderiscono: Ong Fratelli dell’Uomo, MLAL Trentino Onlus, NATs PER… Onlus, KIRIKÙ Società Cooperativa Sociale – Onlus, Società Cooperativa Sociale Adelante Onlus, Radicà cooperativa sociale, Samarcanda Cooperativa Sociale Onlus, La Locomotiva Cooperativa Sociale Onlus, Associazione Occhi aperti per costruire giustizia, Insieme Società Cooperativa Sociale A R.L.

Per maggiori informazioni: www.socialday.org | info@socialday.org

Vedi anche

Countdown

14 aprile 2018
Ti aspettiamo!

Saremo in più di 10.000 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori della provincia di Vicenza, Treviso, Padova, Verona, Trento, Pisa, Lodi e Milano.



TOP