Social day
  • è cittadinanza attiva.
  • è sporcarsi le mani.
  • è formazione.
  • è volontariato.
  • è raccolta fondi.
  • è fare assieme.
  • è costruire futuro.

19 aprile 2017 « Torna indietro

QUEI GIOVANI PRONTI A “SPORCARSI LE MANI” PER ESSERE SOLIDALI

QUEI GIOVANI PRONTI A “SPORCARSI LE MANI” PER ESSERE SOLIDALI

L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo. E’ questo che si insegna uno dei più importanti drammaturghi dell’antichità greca e, tramite i suoi saggi insegnamenti, anche 257 studenti di Pergine e di Levico dell’istituto “Marie Curie” parteciperanno al Social Day, un’iniziativa divulgata e promossa da MLAL Trentino Onlus, che li vedrà coinvolti in una giornata d’azione per una raccolta fondi.
Queste 14 classi dell’istituto sono state precedentemente formate ed informate sull’iniziativa in quattro ore suddivise in due giornate differenti, a carico della coordinatrice del progetto Federica Manfrini, per conoscere dapprima il proposito di esso e, in seguito, l’organizzazione delle due giornate, del 7 e 8 Aprile, nelle quali i ragazzi, volenterosi e felici di aiutare il prossimo, potranno lavorare sul territorio nazionale per sei ore e guadagnare dei soldi, che andranno a finanziare due progetti che differiscono l’uno dall’altro ma che nel principio sono in realtà accomunati dalla stessa intenzione: quella di aiutare gli altri.
Il 90% del “gruzzoletto”, racimolato dai giovani lavoratori, andrà a sostenere il progetto solidale di “Haiti Verde”, il quale, si propone come obbiettivo principale, quello di combattere contro la malnutrizione, che vede, purtroppo, coinvolta gran parte della popolazione del Paese, tramite la costruzione di orti scolastici e, in seguito, con la formazione sulla gestione degli stessi. Il restante 10% del denaro, precedentemente raccolto, andrà a finanziare un progetto che vede coinvolta la nostra Italia, ovvero una cooperativa di giovani siciliani “Rita Atria” denominata in sua memoria (Rita Atria fu una testimone di giustizia italiana), o meglio conosciuta con il nome di Libera, la quale si occupa di riqualificare dei terreni confiscati alla mafia.
I ragazzi che prendono parte a questa iniziativa avranno la possibilità di sperimentarsi su un vero e proprio posto di lavoro sul territorio, che può comprendere qualsiasi tipo di attività, dal commesso in un negozio di alimentari al volontariato per la Comunità di Valle della Vallagarina, o ancora “assunti” nelle amministrazioni comunali di Ala, Villa Lagarina, Pergine e Nogaredo. I giovani potranno così ripagare il loro sforzo, il loro impegno ed il loro operato con una duplice soddisfazione: la riuscita di una raccolta fondi devoluta a un progetto di sviluppo, ma anche il coinvolgimento della propria comunità in questa iniziativa di responsabilità e solidarietà.
L’idea del Social Day prende radici in Svezia già negli anni sessanta e, in seguito, è approdata in Italia solamente nel 2006-2007 coinvolgendo però di anno in anno sempre più giovani, e non solo. Uno dei più importanti intenti di questa iniziativa, al di là della raccolta fondi, è quello di promuovere un percorso di cittadinanza attiva, solidale e consapevole, contribuendo anche alla formazione degli studenti delle scuole superiori, i quali, in seguito, lo trasmetteranno ai colleghi più giovani, con un percorso della durata di circa un anno.
E per concludere in bellezza come dice uno dei più celebri piscoanalisti e sociologi tedeschi, Erich Fromm:” Dare è la più alta espressione di potenza. Nello stesso atto di dare, io provo la mia forza, la mia ricchezza, il mio potere. Questa sensazione di vitalità e di potenza mi riempie di gioia. Mi sento traboccante di vita e di felicità. Dare dà più gioia che ricevere, non perché è privazione, ma perché in quell’atto mi sento vivo; amare è più importante che essere amato.”
Selene Luchi, studentessa del Marie Curie Pergine

Countdown

14 aprile 2018
Ti aspettiamo!

Saremo in più di 10.000 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori della provincia di Vicenza, Treviso, Padova, Verona, Trento, Pisa, Lodi e Milano.



TOP